Durante l’incontro saranno presi in esame aspetti concreti di gestione della caseificazione in azienda sia dal punto di vista igienico che produttivo 

Dove: Bio Village
, Fiere Zootecniche internazionali di Cremona

Quando: 25 Ottobre | 14:15

Organizzazione: Associazione Italiana dei Tecnici del Latte (AITeL) in collaborazione con CremonaFiere 

La crescente attenzione alla caseificazione in azienda anche per i piccoli ruminanti ha le proprie basi in una sempre più diffusa presenza di allevamenti di ovi-caprini anche in zone di pianura sinora poco coinvolte. La relativa economicità della gestione dell’allevamento continua ad attrarre soprattutto giovani allevatori che spesso rappresentano un effettivo presidio territoriale, ambientale ed economico, grazie ad una domanda di prodotti caseari ovicaprini in crescita (+3,5% in volume nel 2017), soprattutto grazie ad un consolidamento dell’interesse da parte dei consumatori per il cibo caratterizzato da un forte legame con il territorio di origine. 

Durante l’incontro saranno presi in esame aspetti concreti di gestione della caseificazione in azienda sia dal punto di vista igienico che produttivo. 

Interventi: 

Importanza dell’impiego di innesto per la sicurezza dei formaggi a latte crudo
Stefano Morandi, CNR Milano 

La diversificazione produttiva nei minicaseifici ovi-caprini della Sardegna
Antonio Pirisi, Agris Sardegna

Modera il prof. Andrea Summer, Presidente AITeL. 

Pin It