Cari Soci AITeL e Cari Lettori,

è con vero piacere che vi presentiamo questo nuovo numero della nostra rivista Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia.

Come vedete vi è un forte rinnovamento, non solo nell’estetica ma anche nei contenuti e in numerosi altri aspetti. Si tratta di un nuovo percorso che l’Associazione Italiana Tecnici del Latte ha deciso di intraprendere con un nuovo Editore, la Società QUINE di Milano che fa parte di LSWR Group, un gruppo internazionale attivo nella pubblicazione editoriale e nella formazione di professionisti tecnici, medici e giuridici. 

Ritrovate il nucleo centrale della nostra rivista nella sezione “scientifica” dove cambiano l’impaginazione e la presentazione degli articoli, ma non il loro “stile”. Infatti, si tratta ancora di articoli scientifici peer-reviewed, ciò revisionati da altri colleghi. Articoli che hanno l’obiettivo di presentare le acquisizioni più recenti della ricerca lattiero-casearia nei diversi campi, dalla produzione del latte e le sue caratteristiche, alla sua trasformazione nei diversi prodotti, nonché alla commercializzazione e alla legislazione. Tutto questo con l’obiettivo di fornire utili aggiornamenti agli operatori del settore e diffondere le conoscenze tra i ricercatori che operano in questo nostro bellissimo settore.

Come premesso, le novità non riguardano solo l’estetica della rivista. Il Comitato Editoriale si è totalmente rinnovato, se ne leggete la composizione potrete trovare molti nomi noti del mondo caseario; fa veramente piacere vedere che hanno accettato con entusiasmo di accompagnarci in questa nuova sfida.

stlc 01 coverA coordinare il Comitato Editoriale vi sono due Direttori Scientifici, o meglio due Direttrici, si tratta infatti di Milena Brasca e di Giovanna Contarini, che ringraziamo per questo loro importante impegno. 

Milena Brasca è responsabile dell’Unità territoriale di Milano dell’ISPA (Istituto di Scienze delle Produzioni Alimentari) del CNR, mentre Giovanna Contarini è Dirigente di Ricerca del Centro di Ricerca Zootecnia e Acquacoltura di Lodi del Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria), due persone note a tutti noi.

Infatti, è da molti anni che lavorano e fanno ricerca nel settore lattiero caseario a stretto contatto degli operatori del settore. Molti dei loro lavori sono sul campo, ricerche svolte direttamente in caseificio. Quante volte le abbiamo incontrate mentre facevano ricerca per capire e risolvere le problematiche del nostro settore e per portare innovazione.

Per divulgare meglio queste informazioni scientifiche, abbiamo deciso di intraprendere la strada della recensione su cataloghi internazionali degli articoli pubblicati sulla nostra rivista, questo comporterà maggiore lavoro per noi, ma potrà rendere più attraente per i ricercatori italiani e stranieri pubblicare su Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia e ci darà occasione di poter leggere articoli sempre più interessanti. Non abbiamo, comunque, l’ambizione e l’interesse di diventare una grande rivista internazionale, per noi è importante il mondo lattiero caseario italiano, con le sue peculiarità e le sue eccellenze e a lui vogliamo sempre rivolgerci.

Vogliamo che questa rivista possa diventare lo strumento utile di comunicazione per una comunità in crescita ed in costante aggiornamento. Siamo convinti che il mondo lattiero caseario italiano si meriti uno spazio tutto suo. Come associazione sono ormai 70 anni che lavoriamo per diffondere le conoscenze e aiutare il settore a crescere e ad essere sempre più competitivo. La nostra Associazione comincia ad avere una lunga storia. Infatti, l’idea di fondare l’AITeL è sorta il 28 settembre 1948 al termine di un Convegno di tecnica casearia tenutosi a Modena, dove si è deliberato di costituirla, e l’anno dopo la si è fondata. L’AITeL è una rete di esperti del settore, che ha come principale scopo la divulgazione della conoscenza dell'importanza dell’industria del latte e delle sue applicazioni. Inoltre, si prefigge di portare a conoscenza dei soci i risultati ottenuti in Italia ed all'estero nel campo della produzione, dell’utilizzazione e della trasformazione del latte.

Oltre alle novità sopra descritte, la rivista si è arricchita anche di altre due sezioni. In aggiunta a quella scientifica, ora trovate una sezione “attualità”, con notizie dal mondo e dall’Italia di interesse per gli operatori del settore, e un’altra sezione, “tecnico divulgativa”, con articoli tecnici, interviste, inchieste e approfondimenti per un ulteriore aggiornamento professionale per gli operatori.

Come consiglio AITeL siamo convinti che il sito e Scienza e Tecnica Lattiero-Casearia, in questa nuova veste, potrà essere per tutti noi un utile strumento operativo e di informazione. Non ci fermeremo qui, oltre alla rivista proseguiranno i nostri Congressi biennali e non ci tireremo indietro quando ci sarà occasione di fare incontri su tematiche specifiche. La rivista e il sito saranno anche strumento di comunicazione delle iniziative che porteremo avanti, così come il nuovo sito dell’Associazione che stiamo allestendo. Sito che potrà dare evidenza degli eventi che coinvolgono la filiera lattiero-casearia.

Come Presidente AITeL, anche a nome del Consiglio Direttivo, vi auguro una buona lettura di questo numero e dei prossimi numerosi fascicoli.

Buona lettura!

Andrea Summer

Pin It